Carlo Michelstädter – Il fuoco della vita

Carlo Michelstädter - Il fuoco della vita

Carlo Michelstädter – Il fuoco della vita
a cura di Elena Guerra
NOVITÀ
Un autore da leggere in tutte le sue opere
con la collaborazione di Annabel Napolitano
pagg. 378
ISBN 9788887647839

Chi era e perché leggere Carlo Michelstädter – Il fuoco della vita , con un breve estratto dal libro.

Al rientro a casa da Firenze, Carlo Michelstädter indirizza il 29 giugno 1909 al suo compagno di studi universitari Gaetano Chiavacci una lettera, dalla quale stralciamo il passo che segue:
«Venerdì mattina, quando vidi le Alpi illuminate dai primi raggi del sole, e quando in un paesello a pochi chilometri da Gorizia vidi le operaie friulane, coi piedi nudi e i capelli biondi, e quando vidi spuntare il profilo del S. Valentin, e passai l’Isonzo – sentii qualche cosa non so se piacevole o dolorosa, ma così inaspettatamente viva che ancora adesso mi meraviglia,  -e mi chiedo da dove mi sia venuta e come. Certo che ora qui non ho niente che stia [in] corrispondenza con quei pochi istanti, e il tempo mi passa sopra uguale e indifferente come prima. In quel momento forse qualcuno sbadatamente m’ha rimesso in fuoco così ch’io mi son sentito vivo e solido e intero. Ora non sono più in fuoco e non mi sento più per quanto mi tasti».
Quel «qualcosa» che Carlo avverte «inaspettatamente», si può forse non interpretare come un presagio che il fuoco della vita, all’insegna del quale aveva vissuto i migliori anni della sua giovinezza, andava stingendosi a poco a poco, per spegnersi del tutto, l’anno dopo, a soli ventitré anni? Se è così, questo libro rappresenta un dono d’amore offerto da Carlo a tutti i lettori, soprattutto giovani, affinché imparino ad amare la vita, come egli l’ha amata, pur nell’avverso destino.

    • Ma chi era Carlo Michelstädter?

Carlo Raimondo Michelstädter nasce a Gorizia il 3 giugno 1887, quarto figlio di una famiglia borghese di ebrei italiani, che hanno tuttavia radici germaniche. Dopo aver conseguito la maturità nel liceo cittadino, giunge il momento di continuare gli studi per arrivare alla Laurea, così sceglie di andare a Firenze per studiare letteratura e filosofia all’Istituto per gli Studi Superiori.
È di questi anni Fiorentini la scoperta travolgente di un nuovo mondo artistico e letterario, del quale dà testimonianza attraverso l’assidua corrispondenza epistolare con la famiglia.

    • Che opere ci ha lasciato Carlo?

Di Carlo si leggono oggi l’Epistolario, ricco di lettere ai familiari; le Poesie, ricche di citazioni greche e latine; il Dialogo della Salute, composto nella forma dialogica tipica degli scritti platonici e altri scritti minori. A costituire il baricentro della sua meditazione filosofica è la Persuasione e la Rettorica, la sua tesi di laurea, che non verrà mai discussa.

Il pensiero politico nell’antica Grecia – Filiberto Battistin

pensiero politico nell'antica grecia

Filiberto Battistin
Il pensiero politico
nell’antica Grecia
NOVITÀ
Con un intervento sulla politica attuale
di Bruno Mancini

pagg. XX – 304 € 14,00 

ISBN 9788887647815


Il titolo di questo libro Il pensiero politico nell’antica Grecia non è esaustivo nel suo contenuto. Troppi, infatti, sono gli elementi che gli studiosi anche più attenti e scrupolosi non riuscirebbero mai a esaminare compiutamente. Perché il pensiero politico, che s’identifica con il pensiero umano, sfugge a qualsiasi rigida determinazione, essendo sempre incerto e mutevole, come dimostra la storia dell’uomo in continuo divenire. Senza alcuna particolare ambizione, con questo lavoro noi ci proponiamo di offrire ai lettori, in ispecie studenti, l’opportunità di conoscere come i nostri antenati greci hanno per primi concepito il buon governo di un paese. Rispetto al modo attuale d’intendere la politica, una scienza che vive in un campo del tutto autonomo, sganciata da ogni problema di carattere etico, per i Greci essa investe tutti gli aspetti che connotano la natura umana. Di qui il profondo divario tra il passato ed il presente, che balza subito agli occhi. 

Cartesio – Dissertatio de Methodo

Cartesio
Discours de la méthode – Dissertatio de methodo
– 
Dissertazione sul metodo

Seconda edizione

a cura di Carlo Dellabella
pagg. LIV – 306 € 16,50
ISBN 9788887647532

Il rivoluzionario saggio cartesiano, summa e fondamento del razionalismo moderno, viene proposto tra I Classici del Pensiero in una forma del tutto nuova ed originale. Sulla stessa pagina, a fianco del testo francese, la cui lettura si raccomanda anche agli studenti della lingua e della letteratura transalpina per l’estrema eleganza e la chiarezza esemplare dello stile, il volume presenta la fondamentale traduzione latina che Cartesio fece preparare da Etienne de Courcelles nel 1644, versione che il filosofo rivide e corresse con grande scrupolo, mutando in più punti il senso dello stesso testo originale francese. Pertanto, la Dissertatio viene considerata dagli studiosi cartesiani un’autentica nuova edizione del Discorso sul metodo, che noi proponiamo per la prima volta nel contesto editoriale nazionale e internazionale. La traduzione italiana presenta in nota un ampio commento storico e filosofico, con puntuali rimandi all’influenza dell’opera cartesiana sulla storia della filosofia e del pensiero scientifico fino ai giorni nostri.

Il libro è consigliato per le classi seconde del Liceo classico, le quarte dello scientifico, delle magistrali e dei Licei tecnici.

Voltaire – Candide – Candido

Voltaire

Candide

Candido

 

Terza edizione

a cura di Glauco Ciammaichella
e Fabio Calabrese

pagg. XIV – 242 € 13,00

ISBN 9788887647198

 

Il giovane Candido viveva nel migliore dei mondi possibili, finché un giorno fu scacciato dal suo Paradiso Terrestre, per scoprire che… La voce di Voltaire a distanza di due secoli e mezzo si leva ancora per ammonirci: «Bisogna che ciascuno coltivi il proprio giardino». E quale strumento migliore si offre all’uomo che l’uso della propria ragione? Ma dopo un secolo travagliato quale quello appena trascorso, la parola di Voltaire è ancora valida o non sembra più che mai vox clamantis in deserto? La storia dell’uomo calca sentieri propri e imperscrutabili o i pensatori hanno ancora qualcosa da dirci? Noi crediamo alla seconda soluzione e i curatori di questa edizione del Candido hanno profuso i loro sforzi per presentare un commento quanto mai attuale a questo capolavoro della cultura illuminista. Al volume, con testo originale a fronte e riccamente illustrato, è allegato un apparato didattico in francese e italiano di 64 pagine, compreso nel prezzo.

 

Il libro è consigliato per le seconde classi del biennio, le prime e seconde del triennio delle Scuole Secondarie di secondo grado.

Platone – Simposio

Platone
Συμπόσιον
Simposio

 

Seconda edizione

a cura di Giancarlo Cavazzini

pagg. XXXII – 352  € 16,00

ISBN 9788887647433

 

Nel 416 a.C. per celebrare la sua vittoria nell’agone tragico delle Lenee, il poeta ateniese Agatone invita a casa sua alcuni tra i personaggi più illustri della città. Dopo il banchetto, i convitati, tra cui Fedro, Aristofane e Socrate, recitano ciascuno un discorso encomiastico in onore di Eros e della sua potenza.

Opera cardine del pensiero filosofico antico, il Simposio rappresenta un momento fondamentale nell’elaborazione del concetto platonico di conoscenza, vista non solo come processo razionale e dialettico di sviluppo delle idee, ma soprattutto come naturale e insopprimibile anelito verso l’assoluto, in cui amore per la bellezza ed amore per il sommo bene vengono a coincidere. Il dialogo di Platone viene presentato nel testo greco originale, con un denso apparato di note linguistiche, e in una nuova traduzione con un ampio commento storico e filosofico.

 

Il libro è consigliato per il triennio dei Licei classici, scientifici e pedagogici.